Serie A: risultati e classifiche

Subtitle

Le notizie

Powered by


view:  full / summary

Serie A: il campionato pił difficile del mondo

Posted by plinplut on August 29, 2014 at 5:30 AM Comments comments (0)

Tra gli anni '80 e '90 la Serie A, il massimo campionato di calcio professionistico in Italia, è stato definito il campionato più bello del mondo: campioni assoluti come Maradona, Zico, van Basten, Batitusta, Weah e molti altri animavano le domeniche con le loro giocate straordinarie. Adesso, purtroppo, a causa di cattiva programmazione e di scelte dirigenziali miopi e sbagliate, il campionato italiano ha perso molta della sua attrattiva: i maggiori campioni scelgono altri Paesi ed i soldi delle TV sono sempre meno. Tuttavia, per il suo equilibrio e i tatticismi messi in campo dalle squadre, la Serie A rimane tra i campionati più difficili del mondo, in cui la competitività rimane elevata. Squadre leggendarie come Milan, Inter, Juventus, Roma, Torino, sono sempre a darsi battaglia e a garantire spettacolo ogni settimana.

Un pò di storia: anche se il primo campionato di calcio si disputò in Italia nel 1898, la Serie A come la conosciamo noi (a girone unico) nacque con la stagione 1929-1930 e da allora sono state 63 le squadre che hanno partecipato al massimo campionato.

I record delle squadre: da quando è stato istituito il girone unico, l'Inter è stata l'unica squadra sempre presente nel massimo campionato con 83 partecipazione, ad 82 ci sono la Roma e la Juventus, con il Milan che segue a quota 81. In fondo a questa classifica ci sono il Treviso e la Pistoiese che solo una volta, nella loro storia, si sono affacciate nel massimo campionato.

La Serie A 2014-2015 Il nuovo campionato prenderà il via il 30 agosto 2014 e terminerà il 31 maggio 2015. Proseguirà con la collaudata (e contestata) formula a  20 squadre che si affronteranno in sfide di andata e ritorno. La Serie A ritroverà l'Empoli, che manca da 6 stagioni, e vedrà ben 5 derby che infiammeranno gli animi dei tifosi.

Curiosità: nel corso della storia della Serie A, 3 squadre hanno vinto lo scudetto nell'anno del loro centenario la Juventus nel 1996-1997, il Milan nel 1998-1999, e l'Inter nel 2007-2008.

Milan, altra stecca

Posted by plinplut on August 18, 2014 at 4:20 AM Comments comments (0)

milan valencia trofeo narenja

Non si può dire che il precampionato del Milan sia andato come dirigenza e tifosi si aspettavano, con una collezione di sconfitte invidiabili, prima in America e poi nel continente di casa. Ciò che fa preoccupare è che al primo segno di miglioramenti gli uomini di Inzaghi crollino alla partita successiva, come è successo ieri contro il Valencia, dopo i pochi segnali positivi dell'uscita precedente.


Al Mestalla, amichevole valida per il trofeo Naranja, il risultato è stato di 2-1 per la squadra spagnola. Dopo 18' minuti l'errore grossolano di Zapata regala ad Alcacer la possibilità di aprire il tabellino, possibilità che non si lascia sfuggire mettendocene del suo con un tiro da 40 metri, poi il pareggio del Milan con Honda su punizione, in chiusura di tempo errore di Diego Lopez e il Valencia insacca il definitivo 2-1 con Rodrigo.


Arrivano quindi ulteriori note dolenti anche dal campo, con le ultimissime calciomercato Milan Calcio che non regalano certo buone nuove a tanti tifosi che sono ancora in attesa di qualche rinforzo importante. Inzaghi, almeno per il momento, pare non sia riuscito a cancellare i tanti errori difensivi che hanno costellato le gestioni Allegri e Seedorf, a cui si aggiungono anche le scarse se non nulle idee offensive e molti passaggi sbagliati. Si tratta pur sempre di precampionato, è vero, i risultati lasciano il tempo che trovano e bisogna concentrarsi a trovare il giusto sistema di gioco, ma se queste sono le premesse per l'incombente inizio di stagione non c'è per niente da star sereni.


Sino ad ora, al Milan, acquisti e news calciomercato sono stati veramente poca cosa, principalmente tutti parametri zero, che confrontati alle voci di spesa non solo dei top club europei, ma anche di quelli italiani, certo non fanno pensare che la squadra di quest'anno possa da subito tornare competitiva per lo Scudetto. Galliani ha a disposizione ancora 2 settimane, in cui la massima priorità sembra quella della difesa, reparto in aperta crisi da due anni, nel quale gli investimenti sono stati sino ad oggi pochi se non nulli. Domenica 31 agosto, a San Siro, arriva la Lazio e lì si vedrà davvero la consistenza del nuovo Milan targato Inzaghi.

Allegri ??? Pirlo, e ora?

Posted by plinplut on July 16, 2014 at 4:05 AM Comments comments (0)

pirlo e allegri

Allegri allenatore della Juventus, è questa la notizia che sta monopolizzando gli ultimi giorni di mercato. Per l'allenatore toscano un contratto da 2 milioni di euro l'anno per due anni, e una folta schiera di accaniti detrattori che mai avrebbero voluto vederlo sulla panchina bianconera dopo i recenti dissapori quando il tecnico sedeva sulla panchina del Milan. Tra essi c'è però un nome importante, quello di Andrea Pirlo, che andò via dal Milan proprio per i dissapori con Massimiliano Allegri, cosa che lo fece poi approdare alla Juve con cui ha vinto tre scudetti. E ora? Cosa ne sarà di Andrea Pirlo adesso che ad allenarlo c'è nuovamente Allegri?


È la domanda che oggi tutti si pongono, in particolare i tifosi della Juve. Da quell'addio amaro Andrea Pirlo non ha mai risparmiato parole al veleno per Allegri, reo di averlo costretto a lasciare il Milan considerandolo un giocatore ormai vecchio. Ma vecchio Andrea non si è mai sentito e lo ha ampiamente dimostrato prendendo le redini del centrocampo e trascinando la Juve di Antonio Conte. Al Milan Allegri lo voleva spostare sulla sinistra, non ritenendolo più in grado a giocare davanti alla difesa, ruolo in cui preferiva Van Bommel e Ambrosini, ad oggi Pirlo rischia di rivevere quella decisione e ritrovarsi nuovamente escluso dalla zona di campo dove ha sempre giocato. Per di più la Juventus a centrocampo certo non ha problemi di numeri e qualità e questo potrebbe ulteriormente facilitare un Pirlo in panchina.


“Colpa mia? No, è stata la dirigenza a scegliere” - sono state le prime parole di Allegri sul caso Pirlo, intervistato in conferenza stampa - “Per gli over 30 si voleva fare contratti di solo un anno e poi lui voleva cambiare aria”. Un rapporto, quello tra i due, che non potrebbe iniziare nel modo peggiore, con le frizioni del passato pronte a riaffiorare e gli occhi tutta la Serie A puntati su di loro, nella speranza di un nuovo rapporto conflittuale che potrebbe costare ai campioni d'Italia qualche punto in classifica.


Come andrà a finire? Solo il campo e la classifica potranno dircelo.

Playoff Serie B: Bari ??? Latina

Posted by plinplut on June 10, 2014 at 3:30 AM Comments comments (0)

bari latina playoff serie b

A campionato ormai concluso lasciamo la Serie A e buttiamo un occhio sul calcio italiano di Serie B, dove in questi giorni si stanno giocando i Playoff, che determineranno l'ultima delle 3 squadre a salire in Serie A (Palermo ed Empoli hanno conquistato la promozione diretta).


Proprio ieri sera si è giocato lo scontro Bari – Latina, valevole per la semifinale di andata, finito con il risultato a sorpresa di 2-2. Dopo lo splendido 3-0 fuori casa nel turno preliminare il Bari viene quindi fermato sul pari in casa, risultato che pone in Latina in una posizione di vantaggio in vista del prossimo incontro tra le mura amiche. La partita ha visto passare in vantaggio proprio in Latina con un'autorete di Polenta, il pareggio del Bari arriva solo nella ripresa. Minuto 67, cross dalla destra di Sabelli, Cani anticipa il portiere e insacca di testa. 12 minuti ed esplode il San Nicola, Cani si libera in area, tira, palla deviata da un difensore, ma Joao Silva è pronto e con un tocco al volo la mette alle spalle del portiere. Quando sembra ormai fatta arriva il colpo che non ti aspetti, cross e Ristovski mette dentro al volo al '90. Doccia fredda per il Bari, che ora è chiamato ad una vittoria in casa del Latina.


Nell'altra semifinale di andata, giocata alle 20.30, si sono scontrati Modena e Cesena in un derby dal sapore unico, con il Cesena che conquista la vittoria fuori casa per 1-0. Al ritorno i bianconeri avranno a disposizione due risultati utili per conquistare la finale, che si giocherà il 15 e 18 giugno. Spettacolo assicurato nel calcio italia Serie B, con tre squadre fortissime a contendersi l'unico biglietto disponibile per la Serie A. Per il Latina sarebbe la prima volta, per Cesena e Bari un gradito ritorno, con quest'ultima che potrebbe cancellare tutte le difficoltà societarie con una bellissima promozione.


Nei playout il Varese ha invece vinto 2-0 in casa del Novara, con il match di ritorno che si giocherà proprio a Varese il 13 giugno. Per il Novara, che solo tre anni fa era in Serie A, si prospetta dunque una dura retrocessione in Lega Pro, con tutto l'amaro del caso. L'inizio di campionato non era stato negativo, con la squadra saldamente a metà classifica, ma i punti lasciati in trasferta e i troppi goal concessi hanno mandato la squadra nella zona bassa nel girone di ritorno.

 

Nei prossimi articoli ulteriori aggiornamenti sia su Playoff che sui Playout.

 

Fluminense ??? Italia: Immobile show

Posted by plinplut on June 9, 2014 at 3:25 AM Comments comments (0)

ciro immobile italia

Con il campionato ormai archiviato ci dedichiamo alla Nazionale Azzurra ed agli incombenti Mondiali di Rio. Mancano ormai pochi giorni al calcio d'inizio con l'Inghilterra e quella di ieri sera contro il Fluminense è stata l'amichevole conclusiva pre-mondiale per gli Azzurri di Prandelli.


Alle spalle i brutti pareggi con Irlanda e Lussemburgo, perché quello brasiliano è stato un vero e proprio show. Ciro Immobile primo attore. L'attaccante napoletano ex Torino, neo acquisto del Borussia Dortmund, ha siglato 3 goal e 2 assist nel risultato complessivo di 5-3 per la Nazionale Azzurra. Un 4-3-3 offensivo quello messo in campo da Cesare Prandelli, con Immobile punta centrale e Cerci-Insigne ad assisterlo sui lati. Il primo goal si fa attendere solo 23 minuti, quando Insigne serve Immobile al centro che insacca agevolmente; passano solo 2 min e il Fluminense riporta il risultato in pari con Chiquinho. '31 minuto, punizione di Insigne che serve Immobile, stacco dell'attaccante azzurro e il risultato è di 2-1; il pareggio però non si fa attendere perché 6 minuti più tardi è Carlinhos a mettere la palla alle spalle di Perin. Si va all'intervallo sul 2-2. Nel secondo tempo la punta azzurra entra in campo scatenata, e siglia 2 goal in 2 minuti, reti da vero bomber. C'è tempo anche per servire l'assist ad Insigne per il 5-2 e per vedere il terzo goal del Fluminense, con Carvalho che infila Mirante, subentrato nella ripresa a Perin.


La partita ha dato ottimi segnali in vista dell'imminente esordio contro l'Inghilterra, sia in attacco che nel reparto difensivo. Immensa la prova di Insigne, che ora lancia un nuovo tormentone per i prossimi giorni: Lui o Balotelli? Se le prestazioni della punta ex Torino sono queste potrebbe strappare lui il posto da titolare, a scapito di un Balotelli che ben poco ha dimostrato nelle precedenti due amichevoli. La risposta sta nella testa di Cesare Prandelli, che è chiamato a prendere una decisione entro 4 giorni, sicuramente per il momento è felice di un'Italia che ha saputo rispondere bene alla prestazione richiesta, che sembra dare garanzie per questo attesissimo Mondiale.

Le squalifiche di serie A dopo l???ultimo turno

Posted by plinplut on May 9, 2014 at 2:50 AM Comments comments (0)

le squalifiche di serie a

In seguito ai posticipi del campionato di calcio oggi, vi sono dei giocatori che si sono distinti perché sono stati squalificati dopo l'ultimo turno di serie A.


E’ tempo di addentrarci nei dettagli e scoprire quali sono stati i giocatori che, in occasione dei posticipi, non si sono comportati bene in campo contro la squadra avversaria. Iniziamo parlando della squalifica di 3 giornate che è stata inflitta al difensore del Chievo, Nicola Frey: quest’ultimo, difatti, avrebbe dato un calcio al gluteo di Balotelli in occasione della partita di sabato scorso, dove il Milan ha conquistato la vittoria per 3-0. Le giornate di squalifica potrebbero aumentare dopo la prova televisiva, come si è già visto in altri casi simili anche a livello di campionato di calcio europeo


Tra gli altri squalificati vediamo anche l’allenatore della Sampdoria, Sinisa Mihajlovic che al 49° minuto di gioco del secondo tempo si è messo a contestare il lavoro dell’arbitro con atteggiamento intimidatorio.

 


Il giocatore dell’Inter, Samuel, invece si è ritrovato con una bella multa da 1.500 euro poiché ha protestato anche lui alcune scelte fatte dall’arbitro.


by Melody Laurino

Youth League: Chelsea elimina il Milan

Posted by plinplut on April 3, 2014 at 2:55 AM Comments comments (0)

Il sogno del Milan si ferma agli ottavi di finale della Youth Champions League. Difatti, il Milan è stato sconfitto dal Chealsea.

 

La squadra di Pippo Inzaghi, dopo aver conquistato la vittoria al Torneo di Viareggio in occasione della Coppa Carnevale, si ferma nella periferia di Londra con lo scontro contro il Chelsea. Il Milan, quindi, è stato travolto da un 4-1 durante gli ottavi di finale. I giocatori, dopo aver portato a casa sei vittorie in altrettante gare – con tanto di 18 goal ed 1 subito nella fase a gironi – ha sconfitto il Copenaghen.

 

Fino al 74’ minuto di gioco il Milan è stato letteralmente steso dalla squadra avversaria: difatti, poi proprio in questo momento è stato segnato il terzo goal con Baker con un tiro da lontano. Poco dopo arriva anche il goal del Milan che porta il risultato definitivo a 4-1. Insomma, per la squadra dei rossoneri di Pippo Inzaghi non c’è stato nulla da fare, ma comunque possono uscire a testa alta dal match  di Youth Champions League.

Melody Laurino

Fiorentina-Inter 1-2

Posted by plinplut on March 6, 2014 at 6:30 AM Comments comments (0)

L’Inter ha portato a casa la vittoria nello scontro contro la Fiorentina, in occasione della ventiquattresima giornata di serie A. Ebbene sì, nonostante tutto, la squadra dei nerazzurri ha giocato meglio e sono riusciti anche a sistemare ben due reti in porta contro la squadra avversaria, anche se per un goal si è parlato di fuori gioco.


Ad ogni modo, anche la Fiorentina ha tentato di tener alto il suo nome, tant’è vero che durante il secondo tempo, al 47’, ha segnato un goal grazie a Cuadrado. Al 65° minuto di gioco l’Inter, però, ritorna a farsi sentire e questa volta lo fa grazie al calciatore Mauro Icardi.


Per la Fiorentina si presenta una nuova occasione per segnare un goal all’82° minuto di gioco, quando Ilicic arriva di testa sul pallone, ma niente. L’Inter, quindi, termina la sua partita per 2-1 e mette definitivamente ko la squadra avversaria.


by Melody Laurino

Coppa Italia: Juve eliminata dalla Roma

Posted by plinplut on February 11, 2014 at 8:45 AM Comments comments (0)

E’ stata sicuramente una grande partita quella che abbiamo visto nei risultati Coppa Italia tra la squadra dei giallorossi e dei bianconeri. A trionfare, però, è stata la Roma con un secco 1-0, segnato al trentaquattresimo minuto; di grande importanza, sicuramente, è stato l’ingresso in campo di Pjanic nel secondo tempo.


Ora la Juve di Conte si ritrova un obiettivo in meno, impegnata però ancora nella lotta scudetto e nei risultati calcio europa league. Il prossimo appuntamento sportivo con la Coppa Italia vedrà invece protagoniste le squadre della Lazio e Napoli. Sempre con il Napoli, la squadra di Conte aveva già perso in finale il titolo di Coppa Italia ed oggi, ancora una volta, la sfortuna sembra perseguitare la squadra dei bianconeri che è stata messa a tacere prima ancora della semifinale.


Anche contro la Lazio, lo scorso anno, non vi fu storia perché la Juventus non riuscì a conquistare la vittoria durante l’ultima stagione. Per ulteriori news coppa italia non ci resta che attendere i prossimi incontri.


by Melody Laurino

La prima partita di Serie A: Chievo - Cagliari

Posted by plinplut on January 17, 2014 at 10:05 AM Comments comments (0)

La nuova stagione di calcio e coppa italia ha preso finalmente il via e le squadre sono scese per la prima volta in campo proprio domenica 5 gennaio 2014 per battersi e portare in casa i primi punti nei risultati partite seriea. Tra le primissime squadre che si stanno battendo sul campo vediamo Chiedo e Cagliari che si sono schierate entrambe in campo con uno schema di 4-4-2.

Durante il primo tempo le due squadre si sono battute in modo pregiato, anche se non sono mancati i primi cartellini gialli, come quello consegnato a Daniele Conti, il primo ammonito del match.

Ad ogni modo, la squadra dei sardi non ha mai vinto stando in casa del Chievo nella massima serie, dove si è potuto assistere in passato a cinque pareggi e tre sconfitte. Ora non resta che seguire il secondo tempo per vedere se ci saranno dei colpi di scena davvero meritevoli da parte di una o dell’altra squadra.

by Melody Laurino


Rss_feed